venerdì 6 luglio 2012

Da una Tortina al cioccolato di Nigella a un Delirio al cioccolato....passando per una Foto-copia!

Premessa: io adoro Nigella Lawson...

Antefatto: lo Ziopiero e Stefania lanciano un contest molto singolare, nel quale la sfida consiste nel riprodurre fedelmente una foto tratta da un libro o una rivista o anche un sito di cucina...purchè rintracciabile.

Parabola discendente: la scelta
Primo pensiero: io DEVO partecipare (passaggio in rassegna di tutti i libri di Montersino, Nigella, Simili, AA.VV. & co. per scegliere la ricetta- nulla di fatto)
Secondo pensiero ( dopo due settimane): io POTREI partecipare ( passaggio in rassegna di tutte le riviste di cucina della casa e/o ritagli di giornale- ancora niente)
Terzo pensiero (dopo un mese): non so se partecipo...( passaggio in rassegna delle stesse riviste e libri della casa per la seconda volta)

Difficoltà :
  • ipotesi 1- mi piace la ricetta, ma la foto non mi ispira.
  • ipotesi 2- mi piace la foto ma la ricetta è difficile o con ingredienti che non posso reperire (...che sia di Montersino? ahahahah humor da vecchicompagnidiclasse... sarà che di un anno più piccolo di me ma non riesco a pensarlo come un sommo maestro...anche se lo è...)
  • ipotesi 3- mi piace la foto, la ricetta va bene ma... ma dove trovo quel piatto??? E quello sfondo???? Per non parlare di quell'ambientazione chic...
E quindi?
Andiamo direttamente al quarto pensiero ( manca ormai una settimana alla scadenza...) : NON CE LA FARO' MAI!

Poi arrivano gli operai in casa ed è il delirio: devo ridipingere la camera dei bimbi. Tutta casa ( il che non è indice di grandi spazi...) invasa da scatoloni pieni di giocattoli, libri, zaini, vestiti... Uniche oasi felici: la mia camera da letto e la cucina . E allora? Allora devo approfittare di questi due giorni in cui sono costretta a rifugiarmi in cucina per tirare fuori qualche idea...

Non è stato affatto facile con 40 gradi, cucinare questo dolce che non è esattamente ESTIVO, fotografarlo senza avere nulla a disposizione se non la luce naturale della mia cucina, un piatto bianco, un telo bianco e un cucchiaino d'argento che ( credetemi se ve lo dico.... la mia pazzia arriva a questo e altro...) ho piegato e modellato per farlo assomigliare il più possibile a quello della foto e fargli catturare quel riflesso che altrimenti non avrebbe avuto.
Tutto questo per arrivare a due giorni dalla scadenza del contest con una foto...
... ROBA DA BLOGGER!!!!



TORTINE AL CIOCCOLATO DA CUORE MORBIDO
di Nigella Lawson - Delizie Divine- pag.179

50gr di burro+ un pezzettino per imburrare gli stampi
350gr di cioccolato fondente di ottima qualità ( io al 55% di cacao)
150gr di zucchero semolato
4 uova grandi sbattute con un pizzico di sale
1 cucchiaino di estratto di vaniglia
50 gr di farina ( io fecola di patate)

per 6 stampini da budino


Scaldiamo il forno a 200° e inforniamo una placca. Imburriamo gli stampini (io ho anche infarinato).
Facciamo sciogliere a bagnomaria il cioccolato e intanto lavoriamo il burro con lo zucchero ( io ho usato prima una forchetta e poi una frusta a mano), quindi uniamo le uova sbattute a filo, mescolando tutto bene, l'estratto di vaniglia e la farina e quando è tutto ben amagamato uniamo il cioccolato fuso tiepido e amalgamiamo ulteriormente.
Versiamo l'impasto nei sei stampini (la dose è perfetta) e adagiamoli sulla placca calda. Inforniamo per 10 minuti esatti. Sforniamo, lasciamo intepidire 30 secondi e capovolgiamo gli stampini sui piattini.















ecco la foto originale del libro scattata da Petrina Tinslay



e questa invece è la mia Foto-copia


Due parole soltanto sulla scelta: ho scelto questa foto di Petrina Tinslay per Nigella, così lontana dal mio modo di fotografare ( in cui la composizione è quasi sempre molto piena... diciamo non proprio la classica foto da studio....)  spinta principalmente dall'apparente semplicità degli arredi ( e nonostante questo il piatto bianco non è proprio uguale....) e affascinata dal contrasto del bianco con il nero, in una foto essenziale ma niente affatto semplice. Ho calcolato il fatto che non avendo attrezzature particolari dovevo contare sulla luce naturale che entra dalla mia finestra da destra ... proiettando l'ombra verso sinistra... proprio come nella foto. Ho notato che la composizione era sistemata sul bordo del tavolo per cui si poteva visualizzare un'ombra particolare in primo piano che doveva essere assolutamente riprodotta. Non per ultimo...la scelta è caduta su una ricetta che potevo riprodurre anche senza glutine senza alterarne il risultato: 50 gr di farina non sono stati un problema da sostituire con la fecola.



Questo è il piatto così come invece lo fotograferei io....




....e questo invece è come lo servirei per renderlo più adatto alla stagione...


...una pallina di gelato alla vaniglia, caramello mou e granella di nocciola e il Delirio al Cioccolato è pronto!
Non svenite, mi raccomando! Tanto me lo sono già pappato!
Alla prossima!




Share:

15 commenti

  1. wow! la foto originale è molto bella secondo me, proprio perché essenziale eppure non banale. La tua versione però è deliziosa con quei pirottini ammonticchiati sullo sfondo! la ricetta è uno dei dolci che preferisco prendere in inverno, quando vado al ristorante (per poi criticare immancabilmente la realizzazione!). In effetti il gelatino sopra lo rende molto più adatto all'estate. chapeau!

    RispondiElimina
  2. SLURP! Questi tortini sono un trionfo di cioccolato, sono fantastici!! Le foto sono molto belle entrambe, sia la versione copia sia la tua versione!

    RispondiElimina
  3. che meraviglia, Fujiko, voto la tua versione fotografica e con gelato!

    RispondiElimina
  4. Ma.. ma.. Dire che ce l'hai fatta è riduttivo! Però anche io preferisco la tua versione fotografica.. tiè, Nigella, prendi e porta a casa! :D Nigella- Fujiko = 0-1!
    Bravissima cara! :)

    RispondiElimina
  5. Ma sai che ti dico?
    Preferisco le tue di foto!
    Sei bravissima! Magari fossi io così brava!

    RispondiElimina
  6. Grazie, Fuji! Ti dirò... le tue foto non copiate mi piaccion molto di più rispetto alla foto originale. Brava!

    Devo anche aggiungere che hai scelto una foto non facile, come tu stessa hai notato.

    In bocca al lupo (che poi sarei io!!!!)

    :D :D :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La sfida era fare una cosa nuova... buttarmi in qualcosa che è diverso da quello che faccio di solito... non solo quello in cui mi sento più a mio agio... e si vede. Ma il bello sta proprio lì...:)
      Non essere cattivissimo, mi raccomando... ^.^

      Elimina
  7. se posso sbilanciarmi... direi che sei sul podio per questo contest! complimenti!

    RispondiElimina
  8. ma dai, è questa delizia e' perfetta! davvero tanti complimenti.... ma uguale uguale, oso dire.. migliore!!!
    mi ha lasciato senza altre parole!
    abbraci
    giulia

    RispondiElimina
  9. Angela hai fatto un bellissimo lavoro, i tortini sono stragolosi...la foto l'hai riprodotta fedelmente pure l'ombra del tavolo...io non ci avrei mai pensato e se devo dirla tutta la tua interpretazione mi piace molto di più ;)

    RispondiElimina
  10. Evvai ... attendevo la tua partecipazione e vedo che alla fine non ti sei fatta intimorire!!! Povero cucchiaino, mi sA CHE l'unico a non essere stato molto felice sia proprio lui!!! Hai scelto una foto apparentemente semplice, e concordo con Piero ... la tua versione mi piace di più!!!
    Grazie!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :) Confido in te....contro il Temutissimoooooooooooo! :D

      Elimina
  11. da qualche parte bisogna pure prendere esempio, va benissimo così

    RispondiElimina
  12. e pensare che credevo fossi l'unica pazza a vedere e rivedere riviste e libri e poi scegliere le più semplici----il tuo delirio mi fa impazzire....

    RispondiElimina

AI SENSI E PER GLI EFFETTI DELLA L. 633/1941 E S.M.I,, È ESPRESSAMENTE VIETATO RIPRODURRE, COPIARE, PUBBLICARE, TRASMETTERE, DISTRIBUIRE, IN TUTTO O IN PARTE, IN MODO DIRETTO O INDIRETTO LE PAGINE CHE COSTITUISCONO IL BLOG, NONCHÉ IL MATERIALE, TESTI E FOTO, PROTETTI DAL DIRITTO D'AUTORE, CON QUALSIASI MEZZO, SENZA AVER OTTENUTO PREVENTIVAMENTE IL CONSENSO E SOLO A CONDIZIONE CHE VENGA CITATA CHIARAMENTE LA FONTE.

Blog Design Created by pipdig