Recent Posts

lunedì 20 febbraio 2017

Cronaca di un pomeriggio di ordinaria influenza...

Qualche giorno fa ho preso una brutta influenza che mi ha tenuto ferma per qualche giorno dal lavoro ( incredibile ma vero, o così o mi dovete sparare alle gambe...come dicono i miei alunni!).
Ho passato così un pomeriggio "tutt'uno" col divano e il plaid  nella speranza che bustine, aspirine e sciroppi facessero effetto al più presto . Unico desiderio: se proprio dovevo rimanere ko, trovare qualcuno (tra marito e figli) disposto a coccolarmi e servirmi un buon tè caldo con i miei biscottini  preferiti. Visto che però i figli erano intenti a entrare e uscire di casa per andare in palestra, lezione di inglese, catechismo, lezioni di flauto, compiti dall’amica del cuore  e il marito, porello, era impegnato nel suo secondo lavoro ovvero autista, in nero, dei figli, mi sono tirata su e il tè me lo sono fatta da sola.
Riappropriatami del divano per ingannare il tempo e dimenticare la delusione di non avere potuto concretizzare il mio “ambizioso progetto”,  ho fatto un po' di surf tra le pagine di siti alla ricerca di cose interessanti.  Indovinate quali parole googlavo? Troppo facile? Già.... Cucina, pasticceria, attrezzature da pasticceria.... e proprio durante la ricerca di un termometro per pasticceria (il mio temo mi stia abbandonando) mi sono imbattuto in Lionshome.it: non l'avessi mai fatto!!!!!
Mai visto tante cose belle, tutte insieme e tutte che desideravo da un saccooooo! Curiosando qua e là ho scoperto però che non si tratta di un semplice sito di vendita, come mi era sembrato appena arrivata, ma di un vero e proprio motore di ricerca dedicato alla casa, al giardino e all'arredo in generale che seleziona un’infinità di articoli  in base a ciò che ti serve: cliccando sui vari prodotti poi arrivi direttamente nel sito dell'azienda che lo vende, col vantaggio di avere così una scelta variegata e i prezzi  migliori.
Oltre a una marea di cose stilose per la casa quindi c'è anche una sezione tutta dedicata alla cucina e una alla pasticceria! Praticamente uno stipendicidio per una pastry-addicted come me!
Vuoi uno stampo per Pandoro da 250g (finalmente potrò fare un Pandoro piccolino solo per me che sono celiaca proprio con la forma da...pandoro!)? Lì c'è!
Hai mai visto uno stampo da plumcake apribile??? Sì...sì, proprio di quello con i lati spioventi..!Lì c'è!

E poi, gira gira che cosa ho trovato??? Tadan!

Non è fighissimo?!
Questo dosatore è l'ideale per evitare questo....




Alzi la mano chi non si è mai trovato in questa situazione... Non barate! Tanto lo so che siete tutti pasticcioni come me!  Ogni volta che devo fare i muffins combino sempre questo pasticcio, in particolare se l'impasto è tendente al liquido e ha la consistenza di una pastella: anche se ripulisco alla meglio prima di infornare, zigzagando tra un pirottino e l'altro, rimangono sempre residui che finicono con l'incrostarsi irrimediabilmente dopo la cottura e obbligarmi a lasciare in ammollo lo stampo per non rovinarlo durante la pulizia. Uff!
Senza contare che con quel bicchiere graduato ogni muffin avrà la stessa quantità di impasto!
Niente, ho deciso : deve essere mio! Così in quattro e quattr'otto ho fatto l'ordine, insieme al termometro e  per pochi euro ho risolto due piccoli inconvenienti che mi trascino da mesi.

Continuo a serfare e mi ritrovo  in una pagina di tatuatori: ve l'avevo detto che volevo farmi un tatoo? Già... nella vecchiaia...
A volte si cambia, a volte invece è qualcosa che hai già dentro e che trova il momento giusto per uscire...
Il mio momento è ora...
Giro in cerca di ispirazione: so quello che voglio e quando lo vedrò lo riconoscerò.
Intanto salvo foto in cartelle virtuali che possano in qualche modo avvicinarsi alla mia idea...




E dopo? Dopo... ovvero quasi alle 19,00 (il tempo passa in fretta quando ci si diverte!) ho improvvisato una cena veloce a base di pane raffermo tostato e cunzato (condito) con sale, olio, origano e pomodori e ho fatto un rinfresco al mio li.co.li. appena nato... ma di questo vi racconterò nel prossimo post!





Share:

domenica 29 gennaio 2017

Filoncini croccanti senza glutine con farina Free From Lidl


Gennaio è stato un mese di panificazione e sperimentazione.
Ques to pane l'ho fatto con una farina presa al Lidl, della linea Free from.
La farina è utilizzabile per tutti gli usi e ho voluto verificare se in effetti il risultato potesse essere degno di nota. E così è stato.
Ho fatto dei filoncini ad alta idratazione e devo dire che il pane è veramente sofficissimo e l'alveolatura quasi perfetta. Unico neo, ma è un gusto puramente personale, il sapore vagamente dolce ma non eccessivamente.
Da provare !


Ti aspetto presto con altri esperimenti.
Share:

giovedì 29 dicembre 2016

Paste di Meliga




Brrr...che freddo!
Siamo passati dalle inverosimili temperature primaverili di qualche giorno fa al freddo intenso e alla grandine.
Fuori tira vento gelido... Alla televisione danno un bellissimo vecchio film strappalacrime, di quelli che passano ogni anno durante le feste natalizie... Cosa c'è di meglio allora di una tazza di  tè caldo, aromatizzato al ginseng e arancia, accompagnato da questi biscottini piemontesi con farina di mais???
Share:

mercoledì 21 dicembre 2016

Cassata Mince Pies per un Natale fusion!


La Mince Pies sono delle crostatine di tradizione anglosassone, con un guscio di pasta frolla/brisée (pie crust) e  ripiene di frutta secca e a guscio messe a macerare nel liquore per giorni.
In questa ricetta invece vi propongo una fusione tra la tradizione inglese e quella italiana, quella del sud,
Share:
Blog Design Created by pipdig