lunedì 13 dicembre 2010

Quando le candele danno calor...IE!

Sarà che oggi è Santa Lucia e quindi le candele sono d'obbligo, sarà che oggi è il mio complemese... ma la luce fioca di queste candele la desideravo tanto....L'atmosfera e il calore che danno le candele accese è veramente speciale e ci ricorda immancabilmente che tra pochi giorni è Natale. Che ne dite allora se prepariamo un bel centrotavola con le candele per la nostra cena natalizia? Candele per Natale è scontato, starete pensando...E se invece le nostre candele fossero speciali e oltre a darci  calore ci dessero anche calorie, nel senso che a fine cena ce le pappiamo????...Allora il nostro centrotavola non sarebbe affatto scontato!





LE DOLCI  CANDELE  di Taly 

per le candele:
150gr di farina 00
60gr di burro
50 gr di zucchero
1 uovo
palline oro e argento di zucchero

per la crema:
100gr di cioccolato bianco
100gr di panna 
un cucchiaino di rhum

per le fiammelle:
un paio di cucchiai di zucchero
8 stecchini

per 8 candele






Prima di tutto  prepariamo la crema ganache: mettiamo  la panna in un pentolino e appena inizia a sobbollire uniamo il cioccolato bianco a pezzetti, spegniamo il fuoco e mescoliamo bene fino a che non si sarà sciolto e ben amalgamato alla panna. Facciamo intiepidire, mettiamo in frigo per un'ora e poi lo passiamo in freezer per 15 minuti. Trascorso questo tempo, montiamo la nostra ganache con una frusta elettrica e se non la usiamo subito, la rimettiamo in frigo.


Per le candele, ovvero i cannoncini di frolla, impastiamo la farina con il burro a pezzetti, lo zucchero e l'uovo fino ad ottenere un panetto morbido ma non appiccicoso. Lo avvolgiamo con del cellophane e lo mettiamo a riposare in frigo per mezz'ora.
Intanto prepariamo le fiammelle:  prepariamo un foglio di carta da forno e disponiamogli sopra 8 stecchini ben distanziati. Facciamo scaldare un pentolino dal fondo spesso e versiamo lo zucchero, mescolando di continuo, fino a farlo caramellare (ovvero sciogliere completamente). Quando sarà diventato biondo è pronto. Spegniamo il fuoco e con un cucchiaino versiamo il caramello su una delle estremità di ogni  stecchino, cercando di modellare la punta col cucchiaino stesso per darle l'aspetto di una fiammella. Questa operazione deve essere fatta con attenzione (il caramello caldo ustiona la pelle!) e velocità perchè tende a solidificarsi in fretta.

Torniamo alle candele: riprendiamo la pasta dal frigo e la stendiamo con uno spessore di un paio di mm, quindi tagliamo dei rettangoli che avvolgeremo su dei cannelli di latta (di quelli che si usano per fare i cannoli o i cannoncini di sfoglia), avendo cura di tagliarli ad altezze diverse per ottenere candele grandi e piccole. Chiudiamo le estremità dei rettangoli intorno al cannello, senza sovrapporre i lembi, ma pizzicando un pò la pasta per chiudere bene il cannoncino. Passare ogni cannoncino nelle palline di zucchero e farle aderire bene con le mani quindi infornare a 170° per 15 minuti circa.

Quando si saranno raffreddati bene, estrarre i cannoncini dai cannelli di latta , riempirli con la crema ganache e decorarli con le fiammelle di caramello. 
Disporre le candele su un piatto o un vassoio natalizio e decorarle secondo il nostro gusto: nastri, palline o pungitopo andranno benone! Naturalmente consiglio di fare  una candela per ciascun commensale.



con questa ricetta partecipo all'appuntamento con Ornella e il suo calendario...

Share:

8 commenti

  1. Mi piace. belle e sicuramente buone.
    Brava.
    Ideona

    RispondiElimina
  2. Se po fa? Sai di che parlo....

    RispondiElimina
  3. uno splendore. ancora complimenti

    RispondiElimina
  4. Grazie Ele sei sempre gentile!

    RispondiElimina
  5. Carinissime queste candele! Voleveo avvisarti che sei tra le finaliste del contest lagostina!

    RispondiElimina
  6. Grazieeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee! Ora non mi resta che farmi votare da tutto il mondo....:P

    RispondiElimina
  7. sono davvero un'idea originale.mi piace tantissimp!

    RispondiElimina
  8. Una delizia a lume di candela! Bravissima!

    RispondiElimina

AI SENSI E PER GLI EFFETTI DELLA L. 633/1941 E S.M.I,, È ESPRESSAMENTE VIETATO RIPRODURRE, COPIARE, PUBBLICARE, TRASMETTERE, DISTRIBUIRE, IN TUTTO O IN PARTE, IN MODO DIRETTO O INDIRETTO LE PAGINE CHE COSTITUISCONO IL BLOG, NONCHÉ IL MATERIALE, TESTI E FOTO, PROTETTI DAL DIRITTO D'AUTORE, CON QUALSIASI MEZZO, SENZA AVER OTTENUTO PREVENTIVAMENTE IL CONSENSO E SOLO A CONDIZIONE CHE VENGA CITATA CHIARAMENTE LA FONTE.

Blog Design Created by pipdig