venerdì 19 novembre 2010

Involtini di pesce spada (...e non solo!) ai profumi mediterranei


La cosa più singolare dei gusti culinari di mio marito è che non mangiava il pesce. Anzi a dire il vero, lo infastidiva persino il profumo che emana da cucinato (...fosse stato solo da crudo, come dargli torto?). Cosa c'è di singolare, vi starete chiedendo, tanta gente non mangia il pesce! E questo è vero; diventa singolare quando si è nati e cresciuti in un piccolo paese della Calabria, che si erge letteralmente sul mare e la cui economia peculiare si basa prevalentemente sulla pesca (dai ristoranti alle attività commerciali). 
Quando ci siamo fidanzati, visto che in casa mia invece il pesce si mangiava, è stato costretto (per non fare dispiacere alla sua futura suocera ihihih...) a resistere alla tentazione di scappare via dalla cucina e ad assaggiare almeno una volta questi involtini. Miracolo! Se li è spazzolati in un batter d'occhio! 
In realtà il mio piccolo segreto sta nella salsina di accompagnamento che da noi chiamiamo sarmurigghiu   e che conferisce al pesce freschezza e sapore. Il sarmurigghiu è una salsina molto antica che in tempi ormai lontani si faceva usando persino l'acqua di mare (se ci provassimo oggi rischieremmo forse un gran mal di pancia!). Essa è  tanto semplice quanto particolare, perché bisogna dosare bene le spezie e gli aromi, affinché si raggiunga un equilibrio che esalti il sapore del pesce fresco, senza coprirlo troppo. 
Il pesce che uso generalmente è lo spada, affettato sottilmente. D'inverno, quando lo spada non si pesca, li faccio con il pesce sciabola (o spatola ) il cui sapore non ha nulla da invidiare a quello del più blasonato cugino. Se non lo trovate potete usare anche altri tipi di pesce a trancio che si possano affettare.


 INVOLTINI DI PESCE SPADA AI PROFUMI MEDITERRANEI

1 kg di filetti di pesce sciabola o mezzo chilo di carpaccio di spada
50 gr di formaggio parmigiano grattugiato 
un panino raffermo 
olio EVO (extravergine d'oliva)
aglio, prezzemolo, pepe nero, sale 
qualche cappero dissalato o sott’aceto
per il sarmurigghiu: il succo di un limone, olio EVO, prezzemolo tritato, aglio, origano, pepe nero, sale
per 15-18 involtini



Prepariamo la salsina in anticipo: questo è uno dei segreti per la sua riuscita. Infatti gli ingredienti devono avere il tempo di amalgamarsi tra di loro e di aromatizzare l'emulsione. Tritiamo finemente l'aglio e il prezzemolo, uniamo il sale, il pepe, l'origano, il succo di limone e l'olio. Con una forchetta emulsioniamo vigorosamente, in modo che l'olio e il limone si fondano in un unico liquido, e lasciamo a riposare fuori dal frigo.
Frulliamo insieme nel mixer il panino, il prezzemolo, l’aglio, i capperi. Uniamo il formaggio, sale e pepe e qualche cucchiaio di olio e mescoliamo bene con le mani: deve risultare un composto appiccicoso, se è asciutto aggiungiamo un cucchiaio di acqua.


Prepariamo gli involtini, mettendo un cucchiaio di composto al centro della fetta e schiacciando bene con la mano per farlo aderire meglio, quindi arrotoliamolo su se stesso e fermiamo con uno stecchino. All’esterno di ogni involtino facciamo aderire ancora un pò di mollica che conferirà in cottura croccantezza.  Cuociamo su una piastra o su una padella  rovente, coperta da un foglio di carta forno.


Impiattiamo i nostri involtini, condendoli con un paio di cucchiai di sarmurigghiu e serviamo subito.




Con questa ricetta partecipo al contest di Semi di Papavero e Lagostina.

page

e anche a Pesca in Sicilia

Share:

13 commenti

  1. Questi involtini stuzzicano davvero l'appetito...un sapore fresco e mediterraneo che rende il secondo davvero speciale!Smack!

    RispondiElimina
  2. grazie Ambra!!! Sei molto gentile!

    RispondiElimina
  3. ...pensavo che sarebbe l'ideale complemento al tuo risotto con i gamberi...per una bella cenetta light!

    RispondiElimina
  4. ...uhm, finalemnte robba salata.. slurp! It was time!

    RispondiElimina
  5. Lo sai che io ho un debole per i dolci!

    RispondiElimina
  6. Bella, sana e gustosa ricetta...un toccosana per fare una pausa dai cibi ricchi di grassi del periodo natalazio, o tutte le volte che vogliamo viziarci con intellgenza ^_^

    Baci e buona gironata

    RispondiElimina
  7. grazie cara, buon tutto anche a te :)

    RispondiElimina
  8. Tanti in bocca al lupo cara ho visto che sei tra le finaliste al contest di elga ^_^

    Bacie buona giornata

    RispondiElimina
  9. buoni<3!!! li farò presto,grazie

    RispondiElimina
  10. ho un ospite speciale a cena... li proverò!!

    RispondiElimina
  11. li ho fatti, che buoni!!!!!! Quando ci scambiamo la ricetta?

    RispondiElimina

AI SENSI E PER GLI EFFETTI DELLA L. 633/1941 E S.M.I,, È ESPRESSAMENTE VIETATO RIPRODURRE, COPIARE, PUBBLICARE, TRASMETTERE, DISTRIBUIRE, IN TUTTO O IN PARTE, IN MODO DIRETTO O INDIRETTO LE PAGINE CHE COSTITUISCONO IL BLOG, NONCHÉ IL MATERIALE, TESTI E FOTO, PROTETTI DAL DIRITTO D'AUTORE, CON QUALSIASI MEZZO, SENZA AVER OTTENUTO PREVENTIVAMENTE IL CONSENSO E SOLO A CONDIZIONE CHE VENGA CITATA CHIARAMENTE LA FONTE.

Blog Design Created by pipdig