giovedì 18 novembre 2010

Torta di mele della mamma

Ieri è stata una giornata veramente fredda, di un freddo a cui noi qui al sud non siamo abituati e io men che meno! Così è scattata l'operazione "Grande freddo", ovvero calzettoni di lana, collo alto 20cm e ripiegato un paio di volte intorno al collo (tanto che alla fine sembra  un ciambellone ...) e il mio maxi cardigan di lana con filatura di mezzo cm, che per quanto è grosso sta praticamente in piedi da solo : insomma 'na Befana, per la gioia del mio maritino! E quale miglior complemento di questo imbaccuccamento di una bella tazza di the bollente o di caffè e una fettona di torta, anzi della Torta? Come quale? Quella che profuma di casa, di bambino, di mamma, quella che ti coccola già quando prepari gli ingredienti semplici e genuini, quella che è facile facile e veloce veloce, con la quale non sporchi praticamente nulla per farla...la Torta di mele!
Tutti noi abbiamo una torta di mele nel cuore, un calore e un profumo che ci ricorda la nostra infanzia : è la torta della mamma, della nonna o forse quella della zia che ci voleva bene, o della vicina simpatica .
Questa è la mia, la prima torta che ho imparato a fare ed anche la preferita da mio figlio maggiore (la tradizione continua..^_^). E' di una facilità estrema e poi gli ingredienti non si devono nemmeno pesare, basta misurarli con un bicchiere di carta .




TORTA DI MELE RUSTICA

3 bicchieri di farina (per i celiaci B-aglut)
3 uova
1 bicchiere e mezzo di yogurt 
1 bicchiere e mezzo di zucchero
mezzo bicchiere di olio di semi di mais
una bustina di lievito
due mele golden a fettine

stampo rotondo da 24 cm


Montiamo le uova con lo zucchero per almeno 7 minuti con un frullino, finché non diventano spumose e di colore giallo chiaro. Aggiungiamo al composto lo yogurt e l'olio a filo.Quando tutti i liquidi si saranno ben amalgamati, possiamo aggiungere le polveri, ovvero la farina miscelata al lievito. Vi ricordo che tutto questo lo dobbiamo fare senza smettere di montare con la frusta elettrica o col frullino. L'impasto è pronto. 

Versiamolo nello stampo, che avremo già imburrato e infarinato bene, quindi disponiamo sulla superficie dell'impasto le fettine di mela tagliate sottilmente e inforniamo a 180° per mezz'ora.
Vi ricordo che una delle regole fondamentali della cottura in forno è quella che il forno DEVE raggiungere quella certa temperatura prima di introdurre la teglia, ovvero la lucina rossa del nostro forno che ci segnala la temperatura si deve spegnere, altrimenti la torta o qualunque altra cosa non lieviterà come deve! Inoltre i minuti di cottura sono sempre indicativi, quindi il nostro occhio vigile e un pizzico di esperienza ci devono guidare nella cottura delle nostre squisitezze e infine non dimentichiamo la prova stecchino che ci segnala più di ogni altra la cottura perfetta!

Sforniamo la nostra torta profumata e lasciamola raffreddare un po' prima di toglierla dallo stampo altrimenti rischiamo di romperla...e infine zucchero a velo a go-go!














Ah dimenticavo...attenti a qualche topolino goloso che potrebbe farla sparire in un attimo!
Buona merenda a tutti!








Con questa ricetta partecipo al contest di Pomodorosso.


Share:

3 commenti

  1. fantastica la torta e meraviglioso quel topolino.. curioso!!

    RispondiElimina
  2. ma grazie! E benvenuta a casa mia!

    RispondiElimina
  3. Ciao sono Anna volevo chiederti se misuri tutto con il bicchiere dello yogurth, oppure usi quello di plastica. Grazie

    RispondiElimina

AI SENSI E PER GLI EFFETTI DELLA L. 633/1941 E S.M.I,, È ESPRESSAMENTE VIETATO RIPRODURRE, COPIARE, PUBBLICARE, TRASMETTERE, DISTRIBUIRE, IN TUTTO O IN PARTE, IN MODO DIRETTO O INDIRETTO LE PAGINE CHE COSTITUISCONO IL BLOG, NONCHÉ IL MATERIALE, TESTI E FOTO, PROTETTI DAL DIRITTO D'AUTORE, CON QUALSIASI MEZZO, SENZA AVER OTTENUTO PREVENTIVAMENTE IL CONSENSO E SOLO A CONDIZIONE CHE VENGA CITATA CHIARAMENTE LA FONTE.

Blog Design Created by pipdig