lunedì 27 febbraio 2012

Macarons al cioccolato... a scuola da Minù!

Dopo avere provato a fare Montersino mi sono detta... Se ho fatto questa posso provare a fare veramente tutto!
In pasticceria per me "tutto" significa in particolare due cose che mi fanno veramente paura: la pasta sfoglia ( solo l'idea mi mette i brividi... ma la proverò presto!) e i terribili MACAROOOOONS! ahahaha... In realtà quando è esplosa la macarons-mania qualche tempo fa, quando il mondo era invaso da pallette di tutti i colori, quando persino Mc li vendeva e Ladurée era appena approdato a Milano... beh...in quel tempo (sembra l'inizio di una parabola....lo so...) anche io mi ero cimentata in una prima e unica prova...: na ciofeca! Di buoni erano buoni, ma esteticamente mancavano di tutte quelle particolarità che distinguono questi pasticcini favolosi : la forma, la coroncina... ecc.
Venerdì, dopo la pubblicazione della Torta Provinciale ho visto su FB la foto dei macarons extra dark della mia amica Minù e mi sono fiondata subito sul suo bellissimo blog per annotarmi la ricetta.
Minù è una giovane pasticcera napoletana, bella e brava, una sorta di guru dei macarons... ne ha fatti di bellissimi, oltre a confetti e biscotti decorati e mini-cakes e altre cose favolose. Vi consiglio di fare un giro sul suo blog ...vi sembrerà di stare nel mondo delle fate. Oltre a questo è anche una persona deliziosa e divertente e così  quando le ho detto che volevo fare i suoi macarons  si è messa subito a disposizione per chiarire ogni mio dubbio... nonostante nella sua ricetta tutti i passaggi fossero spiegati alla perfezione.
Così sabato mattina ho macaroneggiato.... e devo dire che il risultato mi ha sorpreso non poco, tanto che ho deciso di postarveli per incoraggiare chi come me ha avuto mille perplessità, a provare a farli con questa fantastica ricetta.

macarons


MACARONS AL CIOCCOLATO
ricetta di Minù

per 7 macarons: 
1 albume a temperatura ambiente (possibilmente invecchiato da 1 settimana)
16g di zucchero semolato extra fine (tipo Zefiro)
60 g di zucchero a velo vanigliato
45 g di farina di mandorle 
un cucchiaino di cacao amaro di ottima qualità
gocce di limone


per la ganache al cioccolato extra fondente:

60g di panna fresca liquida
60g di cioccolato fondente al 70% 



Vi lascio le sue parole:


"In una boule setacciate la farina di mandorle, il cacao e lo zucchero a velo.
Se le farine dovessero risultare troppo doppie (e quindi non passare attraverso le maglie del setaccio) procedete a tritarle ulteriormente con un tritatutto,ma fate attenzione a non scaldare troppo le lame, pena la fuoriuscita dell'olio contenuto nelle mandorle e nelle nocciole, col conseguente inumidirsi delle farine).      Questo è il passaggio importante che io ho un pò trascurato: pur avendo setacciato la farina di mandorle è rimasta ancora troppo grossa e infatti la superficie dei macarons non è perfettamente liscia...
In un'altra boule montate a neve gli albumi, aggiungendo lo zucchero semolato in 3 volte e le gocce di limone, che serviranno a stabilizzarne la massa.
Quando gli albumi saranno belli sodi aggiungete in 2 volte il composto di mandorle,  cacao e zucchero a velo e con una spatola amalgamate il tutto, alternando movimenti decisi dal basso verso l'altro e dai bordi al fondo della boule, raschiando per bene con la spatola. Dovrete in pratica smontare il composto, che dovrà risultare liscio e lucido, formare il classico "nastro", cioè prendendo del composto con la spatola e facendolo ricadere su sè stesso formerà un nastro di impasto liscio e continuo, ma non liquido.
Riempite col composto una sac a poche con beccuccio liscio da 1 cm e su una teglia rivestita di carta forno formate tanti mucchietti di impasto rotondi, distanziandoli circa 3 cm l'uno dall'altro. 
Per avere dei macarons tutti uguali potete disegnare su dei fogli A4 le circonferenze con un bicchierino da liquore e porre questi fogli guida sotto la carta forno. Ovviamente sfilateli prima di infornare la teglia!!!).
Lasciate asciugare le vostre conchiglie a temperatura ambiente almeno 4-5 ore prima di infornarle (CROUTAGE).
Saranno pronte per la cottura quando toccandole avranno formato una "crosticina" in superficie e il dito non si attaccherà.
Infornateli a 150° (forno preriscaldato) per circa 13 minuti (avendo cura di aprire il forno velocemente ad 8 e 10 minuti, per far uscire il vapore).
A cottura ultimata sfornateli poggiandoli con la carta forno su un piano freddo e lasciateli riposare almeno una mezz'oretta prima di staccarli (sarà molto più facile staccarli senza romperli).
Per la ganache:
Portate ad ebollizione la panna, quindi spegnete il fuoco, versateci il cioccolato spezzettato e con una frusta stemperate per bene finchè otterrete una crema liscia e lucida.
Lasciate raffreddare e rassodare girando di tanto in tanto.
Riempite con la ganache una sac a poche con beccuccio liscio e procedete a farcire abbondantemente i vostri macarons!
Mi raccomando, so che è difficile resistere, ma fateli riposare in frigo almeno 1 notte prima di mangiarli. Saranno infinitamente più buoni !"


GRAZIE MINU'!

macarons1




macarons5




macarons2




macarons3


macarons7
 Crosticina croccante,  strato interno morbido e ganache al cioccolato...





Prima di lasciarvi vorrei ringraziare  Barbara e le sue terribili "giudicesse" per avere scelto la mia ricetta dei Red Velvet Cupcake come seconda classificata al contest "Food è chic". Grazie a tutte!

Inoltre partecipo al Give Away di Mamma Papera in collaborazione con Zalando.it.
La borsa che ho scelto è questa:

Liebeskind ERIN - Borsa a mano - beige


La trovo magnifica! Quindi incrociamo le dita e ringrazio Alessandra e Zalando per questa opportunità...tutto il resto è ....LATO B!


clip_image001clip_image003
Share:

22 commenti

  1. mo terribili!!!esagerata!! ^_^ hahaha... belli i macarons! mi piacciono un sacco!! ne ho visti di tanti colori e mi ispirano tantissimo

    RispondiElimina
  2. Tesoro i macarons sno una sfida per me,li adoro ma deisamente mi terrorizza prepararli ma con Minù si va sulò sicuro e devo dire che i tuoi sono divini!!baci,Imma

    RispondiElimina
  3. ti piacciono le sfide vero? anche a me ma quandosi tratta di fare dolci come quelli che fai tu mi arrendo lascio fare a chi è più brava di me, complimenti cara e buon inizio settimana!

    RispondiElimina
  4. A dirti la verità sono indecisa se andare a sbirciare sul blog di Minù xche se mi venisse in mente di fare i macarons (cosa a cui penso almeno un paio di vv al giorno) sarebbe finita ... anche x me sono inarrivabili, ho paura di fare un macello, però mai dire mai!I tuoi sono splendidi Fuji e anche molto golosi .. che delizia!Baci e buona settimana

    RispondiElimina
  5. Quelli al cioccolato sono per me i più infernali da fare ma i tuoi sono venuti benone =)

    RispondiElimina
  6. Prima di tutto sono felice che la sfida con Montersino ti abbia dato il coraggio di affrontare la tua bestia nera! Anche io mi sono data al macaron, questo fine settimana, ma con risultati molto meno apprezzabili dei tuoi! I miei o sono delle friyttelle spiattellate, o delle meringhe alla mandorla. Devo ancora trovare la giusta consistenza! Come secondo tentativo, i tuoi sono ottimi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. stefania prova con questa ricetta...secondo me ti sorprenderà....:)

      Elimina
  7. Fuji, ma grazie mille per le bellissime parole, sto gongolando come una bimbetta davanti al monitor!!!^__^
    Che dire, i tuoi macarons sono bellissimi e per essere la seconda prova vuol dire proprio che sei portata, altro che bestia nera!!!
    Se poi la prossima volta triti la farina di mandorle più fine (passaggio superpallosissimo) puoi fare concorrenza a Laduree ;)))

    Bacini e grazie ancora per le belle parole ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te per la passione e la generosità che hai dimostrato! Ogni parola che ho scritto è pura verità! :) Mi hai aperto un mondo!

      Elimina
  8. Conosco bene la cara Minù e vedo che tu hai appreso alla grande i suoi insegnamenti...Questi macarons sono deliziosi!!!! Un bacio e buona settimana!

    RispondiElimina
  9. Ciao Fujii, ormai non ci sono parole per descrivere la tua arte, sei davvero portata, ogni cosa che fai è uno spettacolo per gli occhi e sicuramente per il palato, non ti nascondo che fare i macarons è anche uno dei miei desideri,non mi sono mai cimentato, ma grazie al tuo post mi sa che presto mi lancerò in questo cimento, naturalmente tantissimi complimenti alla tua amica Minù...mi sono fatto un giretto sul suo blog è davvero moltoooooooooooooo brava!!!!
    Un abbraccio Domy (merope) per capirci meglio ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Domy! Prova la ricetta di Minù...è fantastica! Grazie delle belle parole!

      Elimina
  10. Sei stata davvero brava, complice probabilmente la bravura dell'altra blogger che ti ha ispirato. Questo poi è lo spuirito che amo cogliere qua e la nei vari blog. Imparare, ispirarsi a vicenda.

    Brava!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Siamo nella stessa lunghezza d'onda allora! :)

      Elimina
  11. bellissima realizzazione! Io ho provato a farli un paio di volta ma ci vuole troppo tempo... e alla fine non ho mai più avuto voglia di rifarli per il blog... prima o poi mi deciderò di nuovo e sbircerò qui :)

    RispondiElimina
  12. davvero deliziosi! I miei tentativi finora non sono andati a buon fine! Ritenterò!

    buona serata

    RispondiElimina
  13. Bravissima Fujiko! Anche noi li abbiamo fatti qualche giorno fa e sono fantastici... un bacione

    RispondiElimina
  14. Ma che brava, la perseveranza premia e mi hai fatto venire voglia di riprovarci, anche la mia prima prova è fallita miseramente. Voglio riprovare con la tua ricetta stavolta!

    RispondiElimina
  15. Anche io ho fatto una prima e unica prova qualche tempo fa...e altro che ciofeca! ç_ç
    Ma io sono testarda! Ci riproverò e magari vado a sbirciare qualche suggerimento di Minù ^_^
    Grazie!

    RispondiElimina
  16. ci credi che io non le ho nemmeno mai mangiati? Una mancanza imperdonabile! Il tuo secondo tentativo è davvero ben riuscito,li trovo bellissimi!!!

    RispondiElimina
  17. Hai "macaroneggiato" splendidamente. Un giorno mi farò coraggio e li proverò.

    RispondiElimina
  18. Vedo che i terribili MACAROOOOONS non fanno paura solo a me! ahahahahah... il miglior metodo per esorcizzare certe paure è....papparsele! Quindi all'attacco! E grazie a tutti!

    RispondiElimina

AI SENSI E PER GLI EFFETTI DELLA L. 633/1941 E S.M.I,, È ESPRESSAMENTE VIETATO RIPRODURRE, COPIARE, PUBBLICARE, TRASMETTERE, DISTRIBUIRE, IN TUTTO O IN PARTE, IN MODO DIRETTO O INDIRETTO LE PAGINE CHE COSTITUISCONO IL BLOG, NONCHÉ IL MATERIALE, TESTI E FOTO, PROTETTI DAL DIRITTO D'AUTORE, CON QUALSIASI MEZZO, SENZA AVER OTTENUTO PREVENTIVAMENTE IL CONSENSO E SOLO A CONDIZIONE CHE VENGA CITATA CHIARAMENTE LA FONTE.

Blog Design Created by pipdig