venerdì 28 febbraio 2014

Pasta choux e bignè con farine naturalmente prive di glutine

Oggi è stata una giornataccia! A scuola mattina e pomeriggio con una breve pausa dalle 14,00 alle 14,30.... giusto il tempo di "ciucciare " un succo di frutta con cannuccia in sala professori, vergognandomi come una ladra, neanche stessi commettendo il più atroce dei delitti. Tornata a casa mi sono ricordata , tra un grissino volante e una fetta di formaggio ( che già avevo praticamente divorato mentre con una mano suonavo il campanello di casa e con l'altra mi toglievo il cappotto) che oggi è venerdì.... venerdì... si insomma è il Gluten FreeDay!
E siccome non volevo passasse senza la mia partecipazione... eccomi qui.
Oggi vi propongo una ricetta che non è una mia ricetta ma la cui gestazione mi è costata come se lo fosse.
Mi ero messa in testa che volevo fare i bignè. In passato avevo provato qualche ricetta ma con scarsi risultati, così ho chiesto in giro su FB e molte amiche celiache, bravissime e stimate blogger e no, mi hanno segnalato le loro preferite e infallibili: in quel tragico pomeriggio di gennaio ne avrò provate almeno 4 o 5 diverse: niente da fare. Basta...mi sono detta... vuol dire che sbaglio qualcosa che non riesco a capire. Giriamo pagina.
Il giorno dopo nella mia blogroll cosa vedo? Un post che annuncia " Bignè si, ma senza glutine!" : secondo voi cosa ho fatto? Eccerto che li ho provati! La cosa più assurda? Che la ricetta era di una bloggher non celiaca! Grazie Martina! Mi hai liberata da un incubo: pensavo che i bignè ce l'avessero con me!





                                                                 
 BIGNE' senza glutine
ricetta di Martina Toppi

40g di farina di riso molto sottile
24g di fecola di patate
100g di acqua
40g di burro
un pizzico di sale
1 uovo grande (il mio pesava 62gr...)

Portate il forno a 200°. Mescolate le due farine; in un pentolino antiaderente, mettete l'acqua e il burro a pezzettini e portate a bollore mescolando perché il burro sia completamente sciolto. A questo punto togliete dal fuoco e versate la farina in un colpo solo, mescolando bene per farla idratare e sciogliere tutti i grumi. Rimettete sul fuoco per un paio di minuti, poi spegnete e lasciate raffreddare per un po'. Rompete un uovo e sbattetelo; mettete il composto in una terrina, versateci l'uovo e con uno sbattitore amalgamatelo. Dovrete ottenere un composto semilucido e della consistenza di una crema pasticcera densa. Tirandone su una certa quantità con un cucchiaio deve ricadere lentamente e in blocchi. Se necessario aggiungete altro uovo, inserendo un cucchiaino alla volta fino a ottenere la consistenza giusta. Trasferite il composto in una sacca da pasticcere senza bocchetta. Coprite una teglia con della carta da forno e formate dei mucchietti di impasto mantenendo la sacca a 45° rispetto alla teglia. Infornate per circa 20-30 minuti. Negli ultimi 5 minuti di cottura aprite lo sportello del forno a fessura per far uscire l'umidità, poi spegnete il forno, aprite lo sportello e fate raffreddare i bignè nel forno.
Per farcire ho usato della semplice panna montata e per decorare zucchero a velo o ganache al cioccolato e un pizzico di granella di nocciole.









Con questa ricettina partecipo all'iniziativa delle amiche di Gluten free Travel & Living , 100% Gluten Free (fri)Day
 

6 commenti:

  1. grazie! per le corse che hai dovuto fare e per le mille ricerche..ma il risultato è meraviglioso e perfetto! grazie di cuore ancora una volta! da parte di tutte noi, un abbraccio

    RispondiElimina
  2. Angela ti sono venuti benissimo!
    i bigné sono una bestiaccia, secondo me tutto il segreto sta nell'incorporare davvero bene, montando, le uova all'impasto di burro acqua e farina.
    le prime volte che ho provato a farli è stato un disastro, ultimamente li faccio sempre con la planetaria e non ho più alcun problema, praticamente tutte le ricette che ho provato sono venute come volevo. ma il merito è della planetaria, non mio.
    tu sei stata bravissima, e coraggiosamente testarda, cosa essenziale con il senza glutine.
    ti faccio davvero i miei complimenti (anche per le bellissime foto, che rendono proprio l'atmosfera)
    grazie per aver partecipato con una sì grande interpretazione alla nostra iniziativa!

    RispondiElimina
  3. Guarda come sono belli cicciosi, soffici! E Martina bravissima!
    Belle le farine naturalmente senza glutine vero?
    Le sto usando meno perché i miei fanno fatica a miscelarle (e io sono lontana per insegnarlo), ma diciamo che sono la mia base.
    Un abbraccio e grazie!!
    Simo

    RispondiElimina
  4. CHi la dura, la vince! La tua determinazione è stata ripagata! E non so quale sia il segreto, perché a me sono venuti subito, ma, per quanto mi riguarda, per me è sempre il fattore C! ;)

    RispondiElimina
  5. brava mi hai evitato di fare lo stesso tuo percorso, parto direttamente dal traguardo ^____^

    RispondiElimina

AI SENSI E PER GLI EFFETTI DELLA L. 633/1941 E S.M.I,, È ESPRESSAMENTE VIETATO RIPRODURRE, COPIARE, PUBBLICARE, TRASMETTERE, DISTRIBUIRE, IN TUTTO O IN PARTE, IN MODO DIRETTO O INDIRETTO LE PAGINE CHE COSTITUISCONO IL BLOG, NONCHÉ IL MATERIALE, TESTI E FOTO, PROTETTI DAL DIRITTO D'AUTORE, CON QUALSIASI MEZZO, SENZA AVER OTTENUTO PREVENTIVAMENTE IL CONSENSO E SOLO A CONDIZIONE CHE VENGA CITATA CHIARAMENTE LA FONTE.