lunedì 22 aprile 2013

Insalata di pasta fredda di Ketty con metodo "a secco" : facilissima e velocissima!

Ci sono ricette che nascono in cucina, altre che si leggono sui giornali, altre ancora che ci vengono consigliate dalle amiche e quel loro entusiasmo mentre ce ne parlano fa da biglietto da visita più della firma di qualunque chef.
Se poi la ricetta è raccontata al volo all'ora di pranzo (diciamo tra le 13,30 e le 14,00) di un sabato qualunque, di ritorno da scuola, lungo la Salerno-Reggio Calabria, dopo 5 ore di lezione senza tregua e con l'irresistibile accento messinese della mia compagna di viaggio Ketty, allora no si può resistere alla tentazione di replicarla al più presto per la curiosità di vedere se quel metodo così originale e veloce funziona davvero.
Se poi a questo aggiungete l'uso di materie prime di qualità, tra cui un olio extravergine d'oliva ricevuto in dono da un'altra compagna di viaggio ("Assaggialo e dimmi che cosa ne pensi... lo fanno qui sulla Piana in un podere bellissimo!....") il puzzle sarà completo!
Per cui oggi vi lascio una ricetta particolarissima, raccontata da una siciliana e fatta con pomodori napoletani, mozzarella salernitana, olive pugliesi e olio extravergine calabrese. Insomma tutto il sud nel piatto....e la potete portare anche con voi in viaggio! Insomma che volete di più?????

INSALATA DI PASTA FREDDA di Ketty
con metodo "secco"


350gr di pasta corta, tipo fusilli, pennette, mezze penne (anche gluten free!)
12-15 pomodorini Pachino o Datterini
100gr di mozzarella fiordilatte o di bufala
una manciata di olive verdi di Cerignola
 sale, origano
olio extravergine di oliva di ottima qualità (io Podere Ariganello)

per 4 persone


Mettiamo a bollire l'acqua per la pasta. Intanto tagliamo i pomodorini in una ciotola capiente e uniamo sale, origano, le olive denocciolate e abbondante olio. Mescoliamo bene il tutto e mettiamo da parte.
Facciamo cuocere la pasta per metà tempo rispetto a quello indicato sulla confezione (es: io ho usato le mezze penne che devono cuocere 11 minuti ma le ho fatte cuocere per 6 minuti), scoliamo la pasta che sarà quasi cruda e la uniamo ai pomodori conditi nella ciotola, diamo una bella mescolata e chiudiamo la ciotola con un coperchio. Lasciamo cuocere così  (il vapore della pasta calda e l'acqua di vegetazione dei pomodori faranno il resto), mescolando di tanto in tanto, fino a che non si sarà completamente raffreddata, quindi uniamo la mozzarella a dadini e mettiamola in frigo fino al momento di servire.










NOTE: 
- La pasta è ottima se amiamo la cottura al dente, se invece la preferiamo ben cotta, prolunghiamo la cottura in acqua per altri 2 minuti.
- La qualità degli ingredienti è fondamentale visto che sono usati tutti a crudo.... in purezza.... per cui ne possiamo assaporare fino in fondo le sfumature.
- La pasta può essere persino cucinata la sera prima di mangiarla, si mantiene perfettamente, per cui è l'ideale da preparare in anticipo e il fatto che va gustata fredda la rende  perfetta per pic-nic, gite al mare, serate con amici o semplicemente orari di lavoro impegnativi.
- Con la pasta senza glutine, per me che amo la cottura al dente, è un metodo ideale!





 




Share:

11 commenti

  1. io sapevo il metodo spegni a metà cottura e lascia cuocere nell'acqua calda, ma questa è davvero sorprendente!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' proprio una furbata! Provare per credere!

      Elimina
  2. GENIALE! Metodo perfetto per le gite fuori porta, quando si cucina all'alba e si ha una fretta da sturbo! E poi è un periodo che mangerei solo pasta e pomodorini con un filo d'olio extravergine che si rispetti.
    Ti mando un bel bacione. Pat

    RispondiElimina
  3. Un metodo che non conoscevo e sicuramente l'ideale per quando si va di fretta. Grazie per averla condivisa con noi. Un abbraccio.

    RispondiElimina
  4. si sente con questa pasta l'arrivo della primavera,anche se ora sembra inverno,buona brava

    RispondiElimina
  5. che meraviglia questa ricetta, da provare sicuramente!
    ciao
    maia

    RispondiElimina
  6. Curioso questo metodo di cottura....e poi una pasta così semplice ma così buona!!! Bravissima!

    RispondiElimina
  7. ma che interessante questo modo di cuocere.. non conoscevo
    bravissima.. e belle le foto

    RispondiElimina
  8. Interessantissimo modo di cucinare la pasta , very speedy.
    Da provare questa estate !

    RispondiElimina
  9. Grazie per questa dritta! Io pranzo sempre fuori casa e spesso preparo la pasta fredda!
    Certo con degli ingredienti così buoni come quelli che hai usato tu.. dev'essere strabuonaaaaaaaaa!!!! :-)

    RispondiElimina
  10. Molto, molto interessante, non avevo mai sentito di questo metodo di cottura, va decisamente provato. Adoro i pomodorini e questa pasta la faccio d'estate quando decidiamo di mangiare in spiaggia... comunque non aspetterò il prossimo pic nic per sperimentarla!
    Complimenti :)

    RispondiElimina

AI SENSI E PER GLI EFFETTI DELLA L. 633/1941 E S.M.I,, È ESPRESSAMENTE VIETATO RIPRODURRE, COPIARE, PUBBLICARE, TRASMETTERE, DISTRIBUIRE, IN TUTTO O IN PARTE, IN MODO DIRETTO O INDIRETTO LE PAGINE CHE COSTITUISCONO IL BLOG, NONCHÉ IL MATERIALE, TESTI E FOTO, PROTETTI DAL DIRITTO D'AUTORE, CON QUALSIASI MEZZO, SENZA AVER OTTENUTO PREVENTIVAMENTE IL CONSENSO E SOLO A CONDIZIONE CHE VENGA CITATA CHIARAMENTE LA FONTE.

Blog Design Created by pipdig