giovedì 20 dicembre 2012

Torrone morbido multigusto....la mia prima volta!

L'anno scorso vedendo quello fatto da Lui , il Signore dei Torroni, mi sono detta: ci devo provare anch'io! Poi il periodo natalizio è passato velocemente e non ci ho pensato più.
Quest'anno quando sono andata nel mio negozio di articoli per pasticceria preferito, ho comprato le ostie, le mandorle, i pistacchi e il miele, tanto per non avere alibi di sorta, e mi sono messa alla ricerca di una ricetta facile e veloce.... col poco tempo a mia disposizione non potevo certo rimestare il calderone per ore stile Strega Bacheca con la speranza che tutto quadrasse alla perfezione! E così girando per il web mi sono imbattuta in questa ricetta, pubblicata da Paoletta del blog "Anice & Cannella" (leggasi "garanzia di qualità") e tratta da un numero di Cucina Italiana (qui tutti i particolari a riguardo).
L'esperimento ha avuto un buon esito, considerando che si tratta della mia "prima volta". Oltre a quello ostiato, ho sperimentato altre tre coperture (l'interno è sempre quello): il classico cioccolato fondente, ciocco bianco all'arancia e ciocco bianco al caffè. Unica attrezzatura INDISPENSABILE: un termometro da cucina.
Di cosa parlo???? Del torrone naturalmente!


TORRONE MORBIDO

350 gr di mandorle 
50 gr di nocciole 
50 gr di pistacchi 
30 gr di acqua 
100 gr di zucchero
40 gr di albume 
100 gr di miele di acacia

scorza di un'arancia grattugiata

INOLTRE
per quello ostiato: due fogli d'ostia
per quello al cioccolato: 100gr di cioccolato fondente al 70%(se amate i gusti molto decisi) o al 50% di cacao 
per quello all'arancia: 100gr di cioccolato bianco, scorza di arancia grattugiata
per quello al caffè: 100gr di cioccolato bianco, due cucchiaini di polvere di caffè

PER IL PROCEDIMENTO VI RIPORTO FEDELMENTE LE PAROLE DI PAOLETTA
  1. Tostare a circa 120° per una decina di minuti  la frutta secca, e lasciarle in forno al caldo.
  2. Far bollire, a fuoco basso, 30 gr di acqua con 100 gr di zucchero, mettendo prima lo zucchero nel pentolino, poi l'acqua, e portarlo a 135°(145° se si vuole un po' piu' duro) senza mescolare mai.
  3. Nello stesso momento porre sul fuoco a bagnomaria, 40 gr di albume con 100 gr di miele, e montare continuamente con le fruste elettriche, fino a che il composto si staccherà dalle pareti.
  4. Lo sciroppo raggiungerà i 135° circa quando la montata di albume e miele sarà bella spumosa, soda, e soprattutto tenderà a staccarsi dalla ciotola nella quale si sta lavorando, assumendo il caratteristico profumo di torrone.
  5. A questo punto lo zucchero sarà giunto a temperatura, quindi versarlo a sul composto  e aggiungere a questo punto la frutta secca calda.
  6. Mescolare bene, poi aggiungere la scorza di un'arancia grattugiata , quindi lavorare la massa finche' risultera' molto compatta.
  7. A questo punto versare il composto su una cialda (per quello ostiato) o su carta da forno, bagnarsi le mani con acqua gelida, e compattare il tutto dando una forma regolare,  mettervi sopra l'altra cialda o carta forno e pressare bene il tutto, sia sopra che ai lati.
  8. Coprire bene, mettere al fresco  e tagliare dopo circa 10/12 ore con un coltello a lama liscia e molto affilata!
  9. Conservare in luogo fresco e asciutto.



 Per i vari gusti,  dopo avere tagliato il torrone, ho proceduto alla glassatura:

  • per quello al cioccolato, con semplice cioccolato fondente;
  • per quello all'arancia, con cioccolato bianco fuso al quale ho aggiunto la scorza grattugiata e quindi ho glassato;
  • per quello al caffè, come sopra, sostituendo alla scorza la polvere di caffè
Mettete i torroncini così glassati su carta da forno in un luogo fresco e asciutto fino a che la copertura non si sarà solidificata.










 

















Con questo post partecipo al contest di Imma "Dolci a go-go"


Vi aspetto lunedì per scambiarci gli auguri di Natale! 

6 commenti:

  1. Wow! Non avrei mai pensato che fare il torrone fosse così facile!
    Magari l'anno prossimo ci provo :)

    RispondiElimina
  2. Ti ammiro veramente. Sono bellissime entrambe le versioni e io.. ho sempre pensato che fosse un'impresa e avevo paura di non riuscirci! Belli come i tuoi non mi verranno mai, tanto... sei stata bravissima e ne prenderei volentieri uno! Un abbraccio forte forte! <3

    RispondiElimina
  3. Ecco, il torrone è una delle cose che mi prometto da tempo di provare e poi non mi decido mai...a te è venuto benissimo!! :)
    Buon pomeriggio ^^

    RispondiElimina
  4. Ma che brava!!
    il torrone morbido è il mio dolce preferito di Natale!
    un giorno proverò a farlo!!
    Buone Feste!

    RispondiElimina
  5. cara Angela, tantissimi auguri per un sereno Natale!
    evviva il tuo primo torrone, è riuscito benissimo!
    a presto,
    vale

    RispondiElimina
  6. Il signore dei torroni me gusta mucho...ahahahah dai sei stata davvero bravissima...facciamo uno swap...Un abbraccio e tantissimi auguri di Buone Feste a te e famiglia...besos.

    RispondiElimina

AI SENSI E PER GLI EFFETTI DELLA L. 633/1941 E S.M.I,, È ESPRESSAMENTE VIETATO RIPRODURRE, COPIARE, PUBBLICARE, TRASMETTERE, DISTRIBUIRE, IN TUTTO O IN PARTE, IN MODO DIRETTO O INDIRETTO LE PAGINE CHE COSTITUISCONO IL BLOG, NONCHÉ IL MATERIALE, TESTI E FOTO, PROTETTI DAL DIRITTO D'AUTORE, CON QUALSIASI MEZZO, SENZA AVER OTTENUTO PREVENTIVAMENTE IL CONSENSO E SOLO A CONDIZIONE CHE VENGA CITATA CHIARAMENTE LA FONTE.