venerdì 12 ottobre 2012

Frittelle di mele con confettura e pinoli....comfort food d'autunno senza glutine!

E' ufficiale: l'autunno è proprio arrivato. Dopo essersi lasciato desiderare, in un clima innaturale per le nostre latitudini, eccolo giungere finalmente con la sua brezza fresca a cullare le mie notti, troppo spesso insonni per il caldo. Lo so...lo so... l'estate è bella, il caldo è piacevole... ma quando per quasi 4 mesi un giorno si e un giorno no sfiori  i 40 gradi alla fine di settembre non ne puoi veramente più.
E poi io adoro l'inizio dell'autunno... quando la chiassosa estate lascia posto alla tranquilla compostezza autunnale in cui la natura nei colori e nei sapori sembra già coccolarci per prepararci all'inverno che viene: i vermigli, gli ocra, i marroni che assumono le foglie in questo periodo non hanno eguali nell'anno intero.
E dei frutti, ne vogliamo parlare? Mele, pere, funghi, melograno, zucca, cachi, uva, castagne....
Per questi pomeriggi autunnali, magari bagnati da una pioggerella leggera, vi propongo una merenda golosa, veloce, facile, tradizionale (ma non banale...) ... insomma una merenda confortante, che ci fa tornare indietro nel tempo e che possiamo proporre ai nostri bimbi in alternativa ai dolcetti da forno o al pane e nutella ( si può dire nutella???ahahah...ormai l'ho detto...) .Ed è anche gluten free!


 
FRITTELLE DI MELE
con confettura e pinoli

4 mele medie
un paio di cucchiai di zucchero semolato
un uovo 
due cucchiai di rhum (o latte se per bambini)
un pizzico di sale
60 gr di fecola di patate
una manciata di pinoli tostati
la vostra confettura bio preferita (io ho usato quella di prugne )

per 4 porzioni



In una ciotola montiamo bene con una frusta a mano l'uovo con il rhum e un pizzico di sale, quindi uniamo la fecola ben setacciata, fino ad ottenere una pastella fluida e senza grumi.
Laviamo bene le mele e se abbiamo l'attrezzo apposito priviamole del torsolo e tagliamole a fette spese un dito. Se invece l'attrezzino non l'avete, fate come me: tagliate le mele a fette e poi privatele del torsolo intagliandolo con una formina da biscotti (di quelle piccoline)... io avevo quella a stellina ma una forma qualsiasi andrà benissimo!  Cospargete le fette di mela con lo zucchero quindi calatele nella pastella e friggetele in olio caldo. Mettete le frittelle a sgocciolare su carta assorbente quindi disponetele a torre su un piatto, alternandole con la vostra confettura preferita ( io ho usato quella di prugne perchè è un pò acidula e contrasta bene con le mele) e i pinoli. Completate con una spolverata di zucchero a velo e servite subito.









Con questa idea partecipo all'appuntamento con il  calendario di Ammodomio per il mese di novembre.

In bacheca
Share:

15 commenti

  1. Che meraviglia Angela! Davvero succulente :)

    RispondiElimina
  2. Super comfort-food!!!!! Sempre ricette che mi lasciano l'aquolina in bocca...

    RispondiElimina
  3. Queste frittelle mi ricordano quelle che mi faceva mia mamma, che buone. Un cibo confortevole che sa di dolcezza e coccole, che bello.
    Le foto stupende come sempre. Ciao a presto.

    RispondiElimina
  4. Stavo dallo zio Piero e ho visto il tuo post.
    (Domenica porto in tavola la sua 'creatura'.Superba.)
    Oggi, a merenda,
    Frittelle di mele di Fujiko!
    I miei bambini ti adotteranno come zia,
    viste le succulente ricettine che passi alla loro mamma!
    Ancora una volta,
    grazie!

    RispondiElimina
  5. Ma lo sai che è un'idea davvero golosa per la merenda? mio figlio rifiuta ogni tipo di frutta, forse posso provare così! Grazie!

    RispondiElimina
  6. Ottima idea per il calendario e anche ottima idea per passare un pomeriggio in compagnia di una persona cara..! Mi piace molto la ricetta, visto le mie intolleranze :) Bacioni!

    RispondiElimina
  7. sono estasiata da questo dolce, meraviglioso, invitante, intelligente, coccoloso....insomma, per me amante delle mele questa è una proposta stratosferica!!! baci

    RispondiElimina
  8. ciao Francesca volevo farti i complimenti per il tuo blog ...una fucina di idee.....ti seguo da sempre e qualche giorno fa ho provato le tue ciambelline linkandoti sul mio blog....e ho scoperto di non essere la sola a seguirti ma molti nomi conosciuti nella bloggosfera......bravissima cara un abbraccio e splindide foto da copertina.....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille per i complimenti e per avere provato la mia ricetta! Sono felice tu abbia apprezzato!
      Ah dimenticavo...non mi chiamo Francesca...ma Angela...o Fujiko se vuoi...;)

      Elimina
    2. scusami Angela lo sapevo ma chissa' perche' sbaglio sempre , sara' perche' la mia nipotina si chiama cosi......un abbraccio e alla prossima

      Elimina
  9. Ho vinto io!!!!
    I miei bambini hanno mangiato la frutta!!!
    Grande Fujiko,
    ricetta deliziosa!

    RispondiElimina
  10. ciao volevo invitarti al nostro concorso:
    http://orodorienthe.blogspot.it/2012/10/buongiorno-tuttei-voi-e-con-viva-e.html

    RispondiElimina
  11. Buonissime, le ho mangiate qualche tempo fa in un ristorantino in centro a Palermo.

    NOn so se tu partecipi a contest, ma volevo invitarti al mio primo...mi farebbe piacere e poi vorrei anche qualche dritta su come fare le foto bellissime che fai tu...SONO INVIDIOSAAAAAAAAAAA...hihihih

    a presto

    RispondiElimina
  12. ma che belle ed originali, complimenti!!!!!

    RispondiElimina
  13. Ciao Angela, che meravigliaaaaaaaaaaaaa questa ricetta, la proverò sicuramente, proprio ieri mi hanno portato un grandissimo cesto di mele appena colte, così oltre ad uno strudel farò anche queste splendide frittelle di mele seguendo le tue indicazioni
    M.G.

    RispondiElimina

AI SENSI E PER GLI EFFETTI DELLA L. 633/1941 E S.M.I,, È ESPRESSAMENTE VIETATO RIPRODURRE, COPIARE, PUBBLICARE, TRASMETTERE, DISTRIBUIRE, IN TUTTO O IN PARTE, IN MODO DIRETTO O INDIRETTO LE PAGINE CHE COSTITUISCONO IL BLOG, NONCHÉ IL MATERIALE, TESTI E FOTO, PROTETTI DAL DIRITTO D'AUTORE, CON QUALSIASI MEZZO, SENZA AVER OTTENUTO PREVENTIVAMENTE IL CONSENSO E SOLO A CONDIZIONE CHE VENGA CITATA CHIARAMENTE LA FONTE.

Blog Design Created by pipdig