domenica 6 novembre 2016

Arrosto di maiale alla birra (senza glutine) in pentola



L'arrosto è uno dei piatti che preferisco cucinare nelle stagioni più fredde.
Nei fine settimana poi un arrosto fa subito festa, casa, famiglia.
Cucinare l'arrosto mi riempie maggiormente di soddisfazione da quando utilizzo le pentole in ghisa Le Creuset che mi hanno fatto riscoprire il piacere delle cotture lente, antiche, con i tempi adeguati ai cibi, senza fretta.

Per questo arrosto ho utilizzato un pezzo di carne abbastanza magra, la lonza, che però con cotture troppo prolungate o a temperature troppo alte potrebbe diventare troppo asciutta e stopposa, per cui cucinarla in pentola a fornello minimo e con una parte di liquido mi è sembrato l'ideale. Il liquido più adatto mi è sembrata la birra e quella bottiglia di birra senza glutine conservata in dispensa non poteva "sacrificarsi" per una causa migliore!



 Ingredienti:
  • un kg di lonza di maiale
  • rosmarino
  • bacche di ginepro
  • olio extravergine di oliva 
  • due spicchi d'aglio
  • due cipolle di Tropea
  • sale e pepe
  • 33cl di birra senza glutine (ma anche no...)

  1. In una ciotolina versa un paio di cucchiai d'olio, il rosmarino, un paio di pizzichi di pepe e di sale e mescola bene. 
  2. Adagia la carne su carta da forno e massaggiala con l'olio e le spezie da entrambi i lati, quindi legala con spago da cucina.
  3. Fai arroventare bene la pentola senza nulla dentro e adagiaci la carne.
  4. Fai rosolare la carne per qualche minuto a fiamma vivace rigirandola per farla colorare da ogni lato. 
  5. Togli la carne e adagiala su un piatto.
  6. Versa nella pentola 4-5 cucchiai di olio, le cipolle tagliate a fette, gli spicchi d'aglio, le bacche di ginepro e aggiusta di sale.
  7. Fai cuocere a fiamma vivace per due minuti.
  8. Quando le cipolle saranno leggermente colorate adagia la carne dentro la pentola.
  9. Irrora la carne con la birra e cuoci a coperchi completamente chiuso per circa un'ora e 15 minuti rigirando di tanto in tanto la carne da un lato e dall'altro. Capirai che la carne è cotta quando bucandola con uno stecchino vedrai uscire una goccia di liquido trasparente (se è rosato vuol dire che dentro è ancora un po' al sangue, se non esce il liquido invece vuol dire che è troppo cotta...).
  10. Dopo avere spento il fornello lascia la carne ancora in pentola per una decina di minuti, quindi estraila e appoggiala su un tagliere a riposare per qualche minuto.
  11. Affetta il tuo arrosto perfetto e servilo accompagnato dalla salsina di cottura e da patate al forno o verdure in umido.








Pentola in ghisa Le Creuset



Share:

Nessun commento

Posta un commento

AI SENSI E PER GLI EFFETTI DELLA L. 633/1941 E S.M.I,, È ESPRESSAMENTE VIETATO RIPRODURRE, COPIARE, PUBBLICARE, TRASMETTERE, DISTRIBUIRE, IN TUTTO O IN PARTE, IN MODO DIRETTO O INDIRETTO LE PAGINE CHE COSTITUISCONO IL BLOG, NONCHÉ IL MATERIALE, TESTI E FOTO, PROTETTI DAL DIRITTO D'AUTORE, CON QUALSIASI MEZZO, SENZA AVER OTTENUTO PREVENTIVAMENTE IL CONSENSO E SOLO A CONDIZIONE CHE VENGA CITATA CHIARAMENTE LA FONTE.

Blog Design Created by pipdig