sabato 24 gennaio 2015

Crostata al mascarpone con gocce di cioccolato...e una frolla speciale!


Questa crostata è una delle specialità di mia cognata Rosaria: non manca mai nelle feste di compleanno dei suoi figli!... Ed è anche una delle torte preferite di mia figlia. E' stato inevitabile quindi farmi dare la ricetta per accontentare la mia figlia golosona che per quanti dolci io possa fare ( e che lei puntualmente snobba...a meno che non siano di cioccolato!) mi ripeteva sempre..."si, ma la torta di zia!".
E quindi eccola, la condivido con voi.... una crostata deliziosa con una frolla speciale.
A presto!


Ingredienti
per la crema( presa da GialloZafferano):
  •   250 gr di mascarpone
  •   250 gr di ricotta
  •   200 gr di zucchero
  •   10 gr di fecola di patate
  •   100 gr cioccolato gocce
  •   2 tuorli  
per la frolla di Rosaria:
  • 450gr farina senza glutine per dolci o farina 00
  • 200gr zucchero
  • 1 yogurt al limone o bianco
  • 1 uovo 
  • 150gr di burro fuso
  • 1 cucchiaino di lievito 
Domanda: Qual è il procedimento per la frolla?
Risposta di Rosaria: Impasto tutto insieme!
Per cui io ho proceduto così: Ho miscelato farina, zucchero e lievito, li ho disposti a fontana e al centro ho versato l'uovo, lo yogurt e il burro fuso e ho impastato tutto energicamente. Il risultato? Una frolla molto morbida ed elastica ma non appiccicosa che non ha bisogno di riposo in frigo per cui l'ho subito stesa e ho foderato uno stampo apribile da 20cm. Il resto l'ho messa da parte per fare la griglia decorativa.
In una ciotola ho versato la ricotta, i tuorli, lo zucchero e la fecola di patate. Ho mescolato tuttocon un cucchiaio di legno e ho aggiunto  alla crema ottenuta il mascarpone e le gocce di cioccolato .Ho versato la crema nello stampo e ho completato facendo le classiche strisce di pasta.
Ho infornato a 180°per circa 30-35 minuti.
Fatela riposare un paio d'ore prima di mangiarla...sarà ancora più buona!



stampo apribile Le Creuset





Share:

domenica 18 gennaio 2015

Torta sofficissima pere e cioccolato


 Torte con pere e cioccolato o cacao ne ho fatte tante... ma questa è veramente sofficissima! Sembra una nuvola nonostante abbia usato farina gluten free! Unico cruccio per me, le pere che dovevano fare da decorazione sono sprofondate inevitabilmente sul fondo dello stampo, poichè comunque l'impasto è abbastanza liquido per cui difficilmente avrebbe potuto sostenerle. Poco male...!Al taglio della prima fetta: voilà! Sorpresa per tutti! La pera succulenta fa capolino per accompagnare perfettamente la pasta al cioccolato.
Buon tè a tutti... o anche colazione e merenda!



Ingredienti:
  • 2 uova
  • 50gr di burro
  • mezzo vasetto di yogurt bianco
  • 100gr di farina senza glutine (o farina 00)
  • 100gr di zucchero
  • una punta di cucchiaino di lievito
  • 30gr di cioccolato fondente fuso e freddo
  • 2 pere
Monta le uova con lo zucchero fino a che non diventeranno chiare, unisci il burro fuso, lo yogurt e il cioccolato fuso e ben freddo.
Miscela la farina con il lievito. Unisci la farina setacciata all'impasto, mescolando dal basso verso l'alto per non smontarlo. Versa l'impasto in uno stampo a cerniera da 18cm imburrato e infarinato e sistemaci sopra le pere sbucciate, tagliate a metà e private del torsolo.
Inforna a 180° per circa 40 minuti. Prova stecchino d'obbligo prima di sfornarla. Per renderla ancora più carina, una spolverizzata di cacao amaro! 





Share:

lunedì 12 gennaio 2015

Torta Clementina rovesciata con clementine caramellate: quando Nigella incontra Donna Hay!


Come sicuramente molti di voi, anche io durante le vacanze di Natale ho visto il film "I sogni segreti di Walter Mitty" in onda su Sky...e come sicuramente molti di voi ho desiderato ardentemente una fetta di quella torta Clementina, fatta in maniera impareggiabile dalla mamma/Shirley Mc Line del protagonista e decantata per tutto il film da chiunque l'avesse assaggiata.
In realtà la torta Clementina l'avevo già fatta seguendo la ricetta di Nigella in tempi non sospetti e pubblicata sulle pagine di questo blog, ma anzichè farla con le sole clementine avevo usato anche delle arance.... la tentazione di rifarla con le sole clementine è stata immediata! E siccome volevo rinnovarla un po' ho pensato di unirla, almeno nell'estetica a un'altra ricetta che adoro, la torta rovesciata alle arance caramellate di Donna Hay.
Da tutte queste ispirazioni è nata questa torta deliziosa... la torta Clementina rovesciata con clementine caramellate! Che dire? Provatela! E' sofficissima, naturalmente gluten free e senza burro nè olio...l'ideale  fetta di golosità per accompagnare un tè, specie dopo i bagordi natalizi!
Buona visione !


Ingredienti:

  •  250gr di clementine BIO (circa 2 medie)+ una clementina da caramellare
  •   3 uova
  • 100gr di zucchero
  • 125gr di farina di mandorle
  • mezzo cucchiaino di lievito o di bicarbonato di sodio
  • due cucchiai rasi di zucchero
  • 30gr di acqua
per uno stampo apribile da 18cm



Lava le 2 clementine e spazzolane la buccia. Mettile in una pentola con acqua e falle bollire per 1 ore (sì, hai capito bene...) quindi toglile dalla pentola, tagliale a metà e privale degli eventuali semi, quindi frullale completamente ( tutto....buccia e polpa) fino a ottenere una sorta di cremina arancione.
 Lava bene la clementina rimasta e affettala sottilmente. In un  padellino  metti l'acqua e le fette di clementina e  fai riscaldare, quindi unisci lo zucchero  e fai sciogliere, quindi continua la cottura per 5 minuti, spegni e metti da parte.
In una ciotola monta le uova con lo zucchero, unisci la farina di mandorle, il lievito e infine la crema di clementine, mescola tutto e metti da parte. Imburra bene uno stampo da 18 e rivestine il fondo con un cerchio di carta da forno, quindi versa le clementine caramellate con il loro succo e quindil'impasto sulle clementine ed inforna a 180° per 40-45 minuti (sempre la prova  stecchino...mi raccomando!). Sforna e aspetta almeno 15 minuti, quindi capovolgi la torta su un piatto da portata.
 La torta è sofficissima e consiglio vivamente di mangiarla il giorno dopo, per gustarla al meglio... o almeno dopo qualche ora!




Share:
Blog Design Created by pipdig