domenica 29 novembre 2015

Idee regalo per Natale: Doily Biscuits ovvero i Biscotti Centrino!


Oggi è la prima domenica di Avvento, il Natale è praticamente alle porte, per cui ho pensato di regalarvi qualche idea da utilizzare per i vostri pensierini di Natale.
Questi biscotti sono stati un amore a prima vista: così vezzosi e curati nella forma, semplici e classici nel gusto. La particolarità di questi biscotti, a differenza di altri dolcini natalizi dai colori sgargianti e dalle glasse stucchevoli,  sta proprio in questo decoro che li rende già bellissimi, senza aggiungere altro. Divertitevi a realizzarli con i vostri figli in qualche pomeriggio piovoso... vedrete che soddisfazione quando li regalerete!
Per questa idea ho usato la mia ricetta di frolla preferita, per cui anche voi potrete fare altrettanto. 






 Ingredienti:

  • 110gr di farina di riso* finissima
  • 75 gr di amido di mais*
  • 1 uovo intero
  • 75 gr di burro
  • 65 gr di zucchero
La ricetta che ho scelto per questi biscotti è quella che uso sempre per le crostate e i biscotti.
Miscela le farine e lo zucchero, fai un buco al centro e versaci l'uovo intero e il burro a fiocchetti. Impasta bene tutto fino ad ottenere un panetto di frolla elastica e soda. Metti il panetto in frigo per mezz'ora circa.
Riprendi l'impasto , stendilo a circa 3-4 mm e divertiti a creare i biscotti seguendo la tua fantasia. Io ho usato dei tagliapasta per il biscotto e per i decori dei piccoli stampini a espulsione (cuori, stelle...) e la punta di una bocchetta per la glassa reale, sottile quanto un ago, ma se non ce l'hai potrai usare benissimo uno stecchino .
appoggia delicatamente i biscotti su una placca foderata di carta da forno e cuoci in forno caldo a 180-200° per 8-10 minuti... fino a che avranno un bel colore dorato. Sforna e fai raffreddare completamente prima di spostare i biscotti dalla placca.








Share:

domenica 22 novembre 2015

Japanese Cotton Cheesecake con 3 ingredienti... e un tocco in più!


Sta impazzando ovunque sul web da quando una ragazza jap ne ha messo la ricetta su youtube. L'hanno fatta e rifatta tantissime blogger e non, testate giornalistiche hanno scritto articoli e post su questo "fenomeno" (torta o ragazza geniale?).Come potevo resistere? Senza glutine, solo tre ingredienti...Ecco la mia versione che prevede un quarto ingrediente... gelatina di ribes... giusto per decorarla un po'... e per finire petali di rosa brinati per farla diventare chicchissima!




Ingredienti:
  • 120gr di cioccolato bianco
  • 120gr di formaggio cremoso
  • 3 uova
per la decorazione:
  • un paio di cucchiai di gelatina di ribes
  • petali di rosa
  • albume e zucchero semolato

Separara i tuorli  dagli albumi e riponi questi ultimi a riposare in frigo. Preriscaldare il forno a 170° e nel frattempo sciogli il cioccolato bianco a bagnomaria, fino a che non diventa cremoso. Monta a neve gli albumi con un mixer elettrico e mettili da parte. Unisci al cioccolato fuso freddo il formaggio cremoso e mescola bene con una spatola fino a che non si sarà incorporato perfettamente. Unisci i tuorli alla crema e mescola bene.Infine aggiungi gli albumi in tre riprese, mescolando dal basso verso l'alto per non smontarli troppo. Imburra una tortiera apribile da 18 (o da 15 se vuoi una torta più alta), rivestila con carta da forno, ritagliando un cerchio per il fondo e delle strisce per i lati. Versare l’impasto nello stampo e posalo su una teglia in cui avrai versato dell'acqua calda: dovrà cuocere a bagnomaria. Infornare il tutto e lascia cuocere per 15 minuti a 170° poi abbassa la temperatura a 160°, lascia ancora per 15 minuti, quindi spegni il forno e lasciare che la torta si cuocia con il calore residuo per altri per altri 15 minuti. Fai raffreddare perfettamente la torta prima di toglierla via dallo stampo.

Per i petali brinati: sbatti con una forchetta l'albume. Pilisci i petali delicatamente con un panno umido e spennellali da entrambi i lati con l'albume, quindi passali nello zucchero semolato e ponili su un piatto ad asciugare per circa un'ora.

Per completare : fai scaldare a fuoco dolcissimo la gelatinadi ribes, in modo che sia più facile da stendere sulla torta. Metti in frigo per qualche minuto per farla solidificare e completa con i petali di rosa brinati.

 




Che dire? Ha una consistenza compatta ma setosa, mi ricorda una crema cotta... Il sapore è gradevole e con soli 3 ingredienti fa la sua bella figura... Sono però molto curiosa di provare a fare la Japanese Cotton originale, che ha una consistenza molto più soffice e leggera... Tra tutte comunque, a mio parere, la Cheesecake classica da forno rimane la più buona.

A presto!

Share:

domenica 15 novembre 2015

Sbriciolina alle ciliegie e mascarpone... per continuare a testa alta!




Non permettiamo a nessuno di condizionare la nostra vita: è questo il potere più grande... È questo quello che vogliono ottenere! E la paura è il mezzo più facile per fare sì che questo accada... Piangiamo le nostre lacrime giuste ma continuiamo a vivere a testa alta... Altrimenti ci avranno già ucciso tutti...

A tutte le vittime della barbarie umana
Con  infinita solidarietà
Angela



Ingredienti:
  • 110gr di farina di riso* finissima
  • 75 gr di amido di mais*
  • 1 uovo intero
  • 75 gr di burro
  • 65 gr di zucchero
per il ripieno:
  • 250 gr di mascarpone
  • 4 cucchiai di latte
  • 1 cucchiaio di zucchero
  • 200gr di confettura di ciliegie fatta in casa
per 5 Sbricioline

Prepara la frolla: miscela le farine e lo zucchero, fai un buco al centro e versaci l'uovo intero e il burro a fiocchetti. Impasta bene tutto fino ad ottenere un panetto di frolla elastica e soda. Metti il panetto in frigo per mezz'ora circa. Intanto prepara la crema: lavora il mascarpone con lo zucchero e il latte, quindi unisci la confettura e mescola bene.
Riprendi l' impasto e stendilo allo spessore di circa 3 mm, rivesti 5 tegliette da crostata ben imburrate e infarinate, buca la pasta con i rebbi di una forchetta e riempi ogni guscio con la crema alle ciliegie. Con la pasta frolla rimasta crea i ricciolini "grattuggiandola" sopra ogni guscio con una grattugia a fori grossi messa al contrario, dalla parte liscia.
Inforna le Sbricioline a 200° per 20 minuti circa.
Completa decorando con zucchero a velo* consentito.

*: prodotti a rischio se sei celiaco... controlla sempre che ci sia la dicitura "senza glutine" o la spiga barrata!








Share:

venerdì 13 novembre 2015

Torta Nuvola al cioccolato e miele e i miei primi 5 anni di blog!


 
Ed è arrivato  anche per me questo traguardo importante... i miei primi 5 anni !
Sembra ieri...anzi oggi...era la sera del 13 novembre del 2010... i bimbi dormivano... e io aspettavo che rientrasse mio marito che era uscito a cena con degli amici. Ero al pc... sono andata su Blogger e ho creato il mio account... Era una cosa che meditavo da tempo in realtà: ero attiva già in un forum di cucina, scrivevo delle ricette dialettali sul blog di amici...ma volevo uno spazio solo mio... che parlasse di me e mi rispecchiasse.
Ricordo l'emozione quando ho inserito la foto e l'ho vista comparire nella colonna in alto a sinistra... e poi il nome! Come lo chiamo? In un decimo di secondo non chiedetemi come e perchè mi è balenato il testa questo titolo "La ricetta della felicità". Bello, mi piace, suona bene... aggiudicato! E poi giù col primo post: "Da prof a chef...questo è il mio sogno: si può scoprire una passione per caso e farla diventare la propria professione? Lo scopriremo in questo viaggio alla ricerca della ricetta che tutti vogliono...quella della felicità. Ma che cos'è la felicità? Per me è essere in armonia con il mondo che mi circonda, con chi amo e mi ama, essere in armonia con me stessa. E il mio mezzo preferito per essere in armonia col mondo è il cibo :  i sapori, i profumi, i colori della cucina sono diventati il mio mantra; miscelare, impastare, decorare la mia terapia antidepressiva nei momenti tristi.".... e così è stato! Ricordo che appena ho cliccato il tasto "Pubblica" ho sentito il cuore che batteva all'impazzata! E appena postato ho scritto ad alcuni amici e ho mandato loro il link... a mezzanotte passata!
Ne è passata acqua sotto questi ponti, in 5 anni! Ma l'emozione nel ricordare quel primo momento in cui ho realizzato che era nato questo blog è ancora presente.
Oggi il mondo della blog sfera è cambiato e a volte faccio fatica a riconoscermi, a sentirmi ancora a mio agio. L'amore e la passione per la cucina però alla fine hanno la meglio, e mio malgrado continuo per la mia strada, inseguendo un sogno che da tempo coltivo.. ma questo ve lo racconterò nel post del decimo anniversario!
Grazie a tutti voi che mi seguite con affetto... siete in tanti lo so... ma mi piacerebbe che ogni tanto lasciaste un commento, un saluto... Il commento è importante perchè mi dà  la forza di continuare, mi fa capire che c'è qualcuno che legge, e magari cucina, ciò che scrivo.
Fatevi sentire, non solo su FB!
A presto!


 Questa torta l'ho chiamata così perchè è di una sofficità incredibile senza avere nemmeno un grammo di burro o olio... è talmente soffice che si fa fatica a sformarla senza romperla. L'ho fatta tante volte prima di oggi, provando a usare stampi particolari ma sempre con pessimi risultati... l'ideale è uno stampo semplice denza scanalature, apribile, oppure dividere l'impasto in tanti piccoli muffins.

Ingredienti:
  • 3 uova
  • 70 gr di zucchero
  • 1 cucchiaio scarso di miele
  • 30gr di cacao amaro di ottima qualità
  • 25gr di farina di riso finissima
  • mezzo cucchiaino di lievito per dolci
 la torta può essere completata con una spolverizzata di zucchero a velo. Se vuoi vestirla a festa come ho fatto io, questa è la ricetta della crema:
  • 100ml di panna da montare
  • due cucchiai di miele
  • caramelline di zucchero colorato
per uno stampo da 18 cm

Monta le uova con lo zucchero, fino a che non otterrai una crema spumosa e chiarissima. Unisci a filo il miele, continuando a montare alla massima velocità.
Miscela la farina di riso con il cacao e il lievito e versala a pioggia in tre volte, attraverso un settaccio, e mescola a mano con una spatola, dal basso verso l'alto per non smontare il composto.
Versa il composto in uno stampo ben imburrato e infarinato e inforna a 170° per 30 minuti... prova stecchino sempre.
Togli la torta dallo stampo solo quando sarà perfettamente fredda.
Monta la panna e unisci a filo un cucchiaio di miele. Spalma la panna sulla torta ben fredda e completa con le caramelline di zucchero e un cucchiaio di miele colatoa filo sulla panna.

La torta può anche essere servita con crema inglese versata a parte o con gelato alla vaniglia o con tutto quello che la fantasia ti suggerisce... è una base sofficissima sulla quale sbizzarrirsi!











Share:

domenica 1 novembre 2015

Barrette ai cereali, mandorle e arancia: vegan, gluten free, home made!

 
 Un'altra ricetta...o meglio, idea...veloce e facilissima!
Ancora barrette... per bilanciare la merenda o lo spuntino di metà mattina quando siamo sotto sforzo e..."non ci vediamo più dalla fame". Non vi propongo una nota merendina piena di  grassi e conservanti,  vi propongo uno snack sfizioso e croccante, tutto salute ed energia VERA.
L'abbinamento mandorle-arancia è a mio avviso spettacolare. Un contrasto perfetto. E poi ancora gluten free e ancora vegan. Perfetto per tutti coloro che vogliono mangiare sano senza rinunciare al gusto ogni giorno. Per gli stravizi e le golosità aspettiamo il week-end!
Semel in anno licet insanire... o meglio... in septem dies!




Ingredienti:

  • 60gr di fiocchi di riso integrale senza glutine 
  • 20gr di mandorle con la buccia
  • 20gr di buccia d'arancia candita a cubetti
  • 25 gr di sciroppo di agave 
  • 15 gr di zucchero di canna
per 8 barrette

Queste barrette sono facilissime e velocissime da fare.
Trita grossolanamente le mandorle e sbriciola i fiocchi di riso in pezzi più piccoli.
Metti in una piccola padella lo sciroppo di agave e lo zucchero e fai sciogliere a fuoco lentissimo, fino ad ottenere un unico sciroppo trasparente e fluido.
Versa i cereali in una ciotola, unisci  le mandorle e la buccia d'arancia candita,  dai una mescolata; aggiungi lo sciroppo ancora caldo e mescola bene tutto in modo che i cereali si impregnino bene di sciroppo.
Distribuisci il composto  in uno  stampo per barrette come questo: otterrai 8 barrette. Schiaccia bene il composto con il dorso di un cucchiaino leggermente bagnato, così da compattare bene le barrette. Se non hai lo stampo versa tutto il composto su una teglia coperta di carta da forno e livella formando un rettangolo spesso un cm e mezzo circa.
Inforna per 15 minuti a 150° (forno ventilato) quindi sforna e lascia raffreddare perfettamente prima di estrarre le barrette dallo stampo oppure prima di tagliare il rettangolo in tante barrette rettangolari.
Le barrette si conservano perfettamente in frigo per una decina di giorni (anche se  non dureranno così a lungo! :) )























Share:
Blog Design Created by pipdig