lunedì 28 settembre 2015

Barrette (vegane e gluten free) di cereali fatte in casa ... e i miei 6 chili persi in un'estate!

Nel mio post di rientro della vacanze vi avevo  raccontato che è stata per me un'estate di cambiamenti.
Anche fisici.
Sono diventata gravemente presbite....nel senso che senza mai avere portato occhiali in vita mia ho scoperto che mi mancavano ben 4 gradi.
Oltre a questo ho anche deciso di disfarmi di qualche chiletto accumulato da qualche anno a questa parte, complici le ricette sperimentate in queste pagine e un metabolismo che dopo i 40 rallenta inesorabilmente.
Ovviamente per raggiungere questo obiettivo mi sono rivolta a un'esperta... dico ovviamente perchè le diete "fai da te" non sono solo sconsigliabili ma sicuramente pericolose perchè rischiano di creare seri problemi di salute.
Grazie all'aiuto di una giovane nutrizionista in gambissima che mi ha indicato la strada giusta e grazie alla mia determinazione (unita al caldo estivo, alla complicità con mio marito e mia cognata che si sono uniti alla spedizione e al desiderio enorme di rivestire i miei panni...in ogni senso) sono riuscita a non accendere il forno per 8 settimane e a perdere 6 chili senza che me ne accorgessi.
Vi confesso che la prima settimana è stata durissima: l'astinenza da zucchero e da carboidrati era da manicomio....Ma passato il primo periodo l'organismo si è abituato ai nuovi ritmi e ai cibi sani e così è diventato tutto più facile.
Non pensate che la mia dieta fosse privativa... al contrario.... ogni giorno potevo concedermi un bicchiere di granita o un piccolo gelato, una volta a settimana mangiavo anche la pizza, la domenica via libera a ciò che desideravo. Quindi le golosità non mi sono mancate... solo che evitando gli eccessi e i bagordi alimentari ho scoperto la gioia di svegliarmi leggera e senza pancia gonfia ( e chi è celiaco sa di cosa parlo...).
Per cui  mentre al rientro dalle vacanze tutti erano appesantiti  e alla ricerca di cibi disintossicanti e light, io mi sono potuta permettere un abito di una taglia più piccola.
E sono soddisfazioni!!!!!
Dopo questa premessa lunghissima vi lascio una ricetta ultra light e molto healthy (solo 70 calorie a barretta) perchè le buone abitudini le ho trasmesse anche alla mia famiglia e ora tutti sono pazzi per questi snack, ideali per rompere il digiuno di metà mattina o metà pomeriggio. Questi sono in versione gluten free e vegan ma ovviamente potete sostituire il muesli gluten free con cereali glutinosi e lo sciroppo d'agave con il miele.



Ingredienti:
  • 100gr di muesli senza glutine (riso soffisto, fiocchi di mais, frutta secca...)
  • un cucchiaino di semi di chia
  • 25 gr di sciroppo di agave 
  • 15 gr di zucchero di canna
per 8 barrette

Queste barrette sono facilissime e velocissime da fare.
Metti in una piccola padella lo sciroppo di agave e lo zucchero e fai sciogliere a fuoco lentissimo, fino ad ottenere un unico sciroppo trasparente e fluido.
Pesa i cereali in una ciotola, unisci i semi e dai una mescolata; unisci lo sciroppo ancora caldo e mescola bene tutto in modo che i cereali si impregnino bene di sciroppo.
Distribuisci il composto  nello stampo: otterrai 8 barrette. Schiaccia bene il composto con il dorso di un cucchiaino leggermente bagnato, così da compattare bene le barrette.

stampo in silicone Pavonidea

Inforna per 15 minuti a 150° (forno ventilato) quindi sforna e lascia raffreddare perfettamente prima di estrarre le barrette dallo stampo.
Le barrette si conservano perfettamente in frigo per una decina di giorni (anche se  non dureranno così a lungo! :) )




Per conservare al meglio le barrette o per poterle trasportare in borsa per lo snack di metà mattina o per la merenda dei piccoli vi consiglio di avvolgerle bene in  carta da forno e legarle con dello spago da cucina.




Buona colazione!
Share:

mercoledì 23 settembre 2015

Pasticcini da tè solo albumi, per riciclare gli albumi avanzati

Molto spesso le preparazioni dolci richiedono tra gli ingredienti i tuorli delle uova, anche semplicemente da spennellare insieme al latte su brioche o biscotti, regalando alle nostre golosità un bell'aspetto ambrato e lucido. E con gli albumi avanzati che ci facciamo? In estate OVVIAMENTE ci faccio i miei adorati semifreddi... ma quando non ho voglia di imbarcarmi in imprese troppo impegnative (leggi macarons!) e voglio evitare di fare meringhe o pavlove, faccio questi pasticcini semplici e veloci, per accompagnare la colazione, spolverizzati di solo zucchero a velo, o un tè con le amiche, vestiti a festa con granella di nocciole o ciliegie candite.
A voi la scelta.
Per chi non ha problemi di intolleranze può sostituire la farina gluten free con farina 00.
A presto!

Ingredienti:
  • 200gr di farina senza glutine per dolci
  • 120gr di  olio di semi di girasole o mais 140g di burro morbido
  • 60gr di zucchero
  • albumi (circa 45 g)
  • aromi (scorza di limone o semi di vaniglia o un cucchiaino di rhum)
per decorare:
zucchero a velo consentito, granella di nocciole, ciliegie candite

Monta gli albumi con lo zucchero per almeno 5 minuti, con la frusta elettrica,  unisci l'olio a filo Monta il burro con lo zucchero, unisci gli albumi un po' alla volta e continua a montare. Miscela la farina con il lievito e uniscila  al composto, mescolando con una spatola molto delicatamente. Unisci infine l'aroma  scelto.
Una volta pronta la  frolla, mettila a cucchiaiate in un sac à poche con bocchetta a stella o in una siringa per dolci o in una sparabiscotti e dai sfogo al tuo estro creativo, formando i pasticcini su una teglia rivestita di carta da forno. Decora ogni pasticcino con mezza ciliegia candita o con granella di nocciole. Inforna a 180-200° per circa 15 minuti vigilando sempre perchè non si colorino troppo.
Fai raffreddare bene i pasticcini prima di spostarli dalla teglia, perchè appena usciti dal forno sono fragilissimi.
Una volta freddi spolverizza con semplice zucchero a velo.

NOTA ed ERRATA CORRIGE:
Per errore ho scritto nella ricetta di avere usato l'olio: in realtà la memoria mi ha tradito, insieme ai miei pasticciati appunti. La ricetta e le foto risalgono a prima delle ferie e poichè avevo sperimentatovarie versioni ho copiato la ricetta sbagliata. Grazie alla segnalazione di una lettrice, la cara Nadia, che ha provato a fare la ricetta notando qualcosa di strano, l'ho rifatta scoprendo l'arcano. Ringrazio ancora Nadia e mi scuso con chi ha provato a farla.
La ricetta è stata corretta e le correzioni sono visibili.
Una nota soltanto: le farine gluten free non sono tutte uguali per cui se l'impasto vi sembra asciutto ed esce dalla bocchetta con difficoltà potete unire all'impasto qualche cucchiaio di latte o acqua.

Share:

martedì 15 settembre 2015

Semifreddo ai fichi con pistacchi e miele




Settembre... tempo di rinascita.
Dopo l'estate chiassosa e colorata, arriva Lui con i suoi colori delicati e tenui, caldi e rassicuranti, ad accompagnarci mano nella mano verso l'autunno.
Questa per me è stata un'estate particolare, la prima passata da "turista" nel mio paese nativo. E' stata un'estate di cambiamenti, un'estate in cui persone che ritenevo importanti  della mia vita non ne fanno più parte, mio malgrado. E al mio rientro a casa ancora tanti cambiamenti ad attendermi, ai quali ormai sono abituata: come ogni anno, nuova scuola, nuovi colleghi, nuovi alunni...
Ancora una volta si ricomincia, forse con la consapevolezza di questi profondi cambiamenti o forse con la certezza di essere in fondo sempre uguale a me...fragile nella quotidianità...  forte nella tempesta!
Bentrovati.
Il viaggio verso la felicità ricomincia da qui.





 Ingredienti:

  • 500 ml di panna vegetale zuccherata oppure panna di latte fresca+1 cucchiaio di zucchero
  • 3 albumi pastorizzati
  • 6 cucchiai di zucchero
  • 6 fichi BIO
  • due cucchiai di miele
  • 50gr di pistacchi

Prendi uno stampo da plumecake e lo foderalo con carta da forno, ma solo sui lati lunghi e sulla base: questo ti servirà per sformare più facilmente il semifreddo. 
In una padellina fai cuocere 4 fichi sbucciati e tagliati a spicchi  insieme al miele e a due cucchiai di acqua. Quando i fichi saranno morbidi e ben caramellati spegni e metti da parte (la cottura dipende dal grado di maturazione della frutta: se molto matura basteranno pochi minuti dall'ebollizione, altrimenti ce ne vorrà qualcuno in più).
Monta la  panna in una ciotola capiente. In un'altra ciotola monta gli albumi aggiungendo 3 cucchiai di  zucchero a piccole dosi, fino ad ottenere una bella meringa lucida e soda. Unisci la meringa alla panna, mescolando le due masse dal basso verso l'alto. A questo punto unisci alla massa i pistacchi e i fichi caramellati lasciando da parte il loro sciroppo di cottura. Mescola bene e versa nello stampo  cercando di lisciare la superficie del semifreddo il più possibile con una spatola. 
Metti in freezer per almeno 12 ore , quindi sforma molto delicatamente, aiutandoti con le ali di carta da forno. Decora con i fichi rimasti, tagliati a fette, qualche pistacchio e lo sciroppo al miele tenuto da parte.













Share:
Blog Design Created by pipdig